Calendar

Set
28
Mar
Giornata mondiale contro la Rabbia
Set 28 giorno intero

L’Organizzazione mondiale della sanità promuove un’iniziativa di sensibilizzazione sul problema della rabbia con la Giornata mondiale della rabbia che ricorre il 28 settembre, per promuoverne la prevenzione e nuove strategie di controllo della diffusione di questa malattia. La rabbia continua a rappresentare un rilevante problema di sanità pubblica per molti paesi, ogni anno nel mondo muoiono 55 mila persone, è una malattia contagiosa che colpisce tutti gli animali a sangue caldo, tra cui anche l’uomo, con esito mortale.

rabbiaGli stati europei hanno messo in campo molte risorse per arginare il diffondersi di questa malattia sia nei confronti della forma silvestre, che è limitata all’ambiente selvatico, sia nei confronti della forma urbana diffusa nell’ambiente cittadino. L’epizoozia che ha colpito da pochi anni il nord-est del nostro paese è la rabbia silvestre: ha infettato animali selvatici quali volpi, tassi, caprioli, o altri animali che per vari motivi erano a contatto con l’ambiente rurale come cani, gatti, bovini, ovini ed equidi. Il fronte della malattia si è stabilizzato a est dell’Adige: è giunto nel nostro paese avanzando improvvisamente in pochi mesi dalle zone di confine con Austria, Slovenia e Croazia tramite gli spostamenti di volpi infette. Il virus, benché mortale anche per gli animali, riesce ad adattarsi all’ospite che lo diffonde prima di esserne vittima. La volpe è stata indicata come animale simbolo per la diffusione della rabbia essendo molto sensibile nei confronti del virus, ma in altri continenti esistono anche animali diversi, quali pipistrelli e sciacalli, che fungono da serbatoio del virus stesso. Il sintomo che più si evidenzia negli animali è il cambiamento di “umore”: l’animale selvatico perde la sua diffidenza e si lascia avvicinare dall’uomo, l’animale domestico diventa aggressivo. Si raccomanda di non dare confidenza agli animali selvatici che, nelle zone infette e a rischio, familiarizzano con le persone.

Per contrastare il diffondersi della malattia si è proseguito nelle vaccinazioni orali delle volpi: è stata effettuata, nelle zone a rischio, la vaccinazione a tappeto degli animali domestici che possono entrare in contatto con l’ambiente silvestre, tra cui tutti i cani e gatti presenti. La pratica vaccinale è altresì attuata in caso di spostamento di cani e gatti all’estero anche al seguito di viaggiatori. Alcuni stati non forniscono dati sui casi di rabbia, si ritiene quindi che questa malattia sia più diffusa di quanto documentato, per cui chi viaggia deve prestare particolare attenzione agli animali domestici e selvatici presenti nel paese ospitante, informandosi preventivamente sulle sue condizioni sanitarie: s’invita specialmente i cacciatori e i viaggiatori con animali al seguito di verificare lo stato vaccinale e sanitario dei propri animali, prima e dopo lo spostamento. Altra categoria di persone a rischio sono i partecipanti a viaggi “natura” in paesi esotici.

La prevenzione della malattia si basa su semplici azioni igienico sanitarie quali pulizia personale, evitare di toccare animali o liquidi biologici di animali sospetti, specialmente quelli che sono indicati come potenziali portatori del virus. Per il contagio deve esserci un contatto fisico con l’agente infettivo, che è facilitato dalla presenza di vie di ingresso quali ferite, abrasioni, tagli anche di poco conto come screpolature alle dita. La vaccinazione umana preventiva è indicata in particolari situazioni di rischio, non è una pratica semplice e deve essere attuata presso centri specializzati. In caso di sospetto contagio il trattamento vaccinale e sierologico deve essere praticato quanto prima in quanto non sortisce alcun effetto quando sono comparsi i sintomi nervosi. Nella tempestività del trattamento anche la localizzazione della via d’infezione è importante: è tanto più pericolosa quanto più è vicina a fasci nervosi come nel volto.

fonte www.gosalute.it

Giornata mondiale del sordo
Set 28 giorno intero

La Giornata mondiale del sordo si celebra ogni anno l’ultima domenica di settembre.
Per convenzione su questo sito viene indicata il 28 settembre.

Storia
La prima giornata fu organizzata il 28 settembre 1958, in memoria per la fondazione del World Federation of the Deaf del 1951, a Roma.
L’iniziativa si sviluppa in ogni Nazione almeno in presenza di un’Associazione dei sordi ufficialmente riconosciuta dai propri Governi.

sordo02In Italia è peresente la storica associazione dei Sordi l’Ente Nazionale Sordi, dal 1932 ad oggi. Ha organizzato per la prima volta la 1a Giornata dei sordi, proprio a Roma il 28 settembre del 1958 in ricordo del primo Congresso mondiale dei sordi e della nascita del WFD.

La Giornata mondiale dei sordi mostra al mondo intero l’orgoglio dei sordi e le proprie culture e i modi di uso dei sordi di ogni Nazione appartenente. Sensibilizza l’opinione pubblica per una totale integrazione dei sordi, sensibilizza l’opinione pubblica e i Governi per un riconoscimento legislativo della LIS per favorirne l’insegnamento ai bambini Sordi e non.

fonte Wikipedia

Set
29
Mer
Giornata mondiale del cuore
Set 29 giorno intero

cuore3La Giornata mondiale del cuore, si tiene il 29 settembre ed è organizzata dalla World Heart Federation e co-sponsorizzata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità , l’UNESCO, la United Nations Sport for Development and Peace initiative e l’International Year of Sport and Physical Education, è una campagna mondiale che si tiene dal 2000 con lo scopo di aumentare la consapevolezza riguardo alla salute in ambito cardiologico e la prevenzione delle patologie cardio-cerebro-vascolari.

fonte Wikipedia

Set
30
Gio
Giornata marittima mondiale
Set 30 giorno intero

Ogni anno l’IMO, l’organizzazione marittima mondiale, celebra nell’ultima settimana di settembre, la giornata marittima mondiale. Questa giornata serve a marcare l’importanza della sicurezza marittima.

sul sito Giornata Mondiale viene convenzionalmente indicato il 30 settembre.marittima

In aggiunta a questa giornata mondiale ogni stato o unioni di stati celebra una propria giornata marittima nazionale. L’unione europea, ad esempio, celebra questa giornata, che viene chiamata giornata marittima europea, il 20 maggio.

fonte Wikinews.org

Ott
1
Ven
Giornata internazionale delle persone anziane
Ott 1 giorno intero

Ogni anno il 1 ottobre si osserva la Giornata internazionale delle persone anziane, stabilita dal voto dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 14 dicembre 1990, con la Risoluzione 25/106. La Giornata ha l’obiettivo di accrescere la consapevolezza sui temi riguardanti gli anziani, come la senilità  e gli abusi senili. E’ anche un giorno in cui mostrare apprezzamento per il contributo che le persone anziane danno alla società .

persone anzianeIl Segretario Generale delle Nazioni Unite ha affermato che “entro il 2050, il numero di persone anziane sarà  il doppio del numero dei bambini nei paesi sviluppati; mentre si prevede che il numero di persone anziane raddoppierà  nei paesi in via di sviluppo”. Tali tendenze avranno pertanto inevitabili conseguenze su paesi e individui. Ban Ki-moon invita dunque tutti ad impegnarsi per rimuovere le barriere che gli anziani hanno alla piena partecipazione nella società  e a proteggerne i diritti e la dignità .

Quasi i due terzi delle persone anziane nel mondo vivono nei paesi in via di sviluppo, e quindi sono ancora largamente escluse dai programmi di sviluppo globale, regionale e nazionale. In un momento in cui la comunità  internazionale si sta preparando a fare il punto sullo sviluppo sostenibile e sta cercando di creare un programma di sviluppo per il futuro, è importante che i bisogni ed i contributi degli anziani siano una parte importante del quadro generale. Gli anziani sono contribuenti essenziali per sviluppo e la stabilità  della società  e molto altro ancora può e deve essere fatto per sfruttare il loro potenziale.

Negli ultimi dieci anni, sono stati compiuti progressi nella formulazione di piani d’azione nazionali legate all’invecchiamento, tra cui l’emergenza delle pensioni non contributive in alcuni paesi in via di sviluppo. Tuttavia, la discriminazione e l’esclusione sociale persistono. Questi problemi sono una priorità  per la recentemente istituito gruppo di lavoro sull’invecchiamento dell’Assemblea Generale.

fonte www.unirc.org

Ott
2
Sab
Giornata internazionale della nonviolenza
Ott 2 giorno intero

MahatmaGandhi225La Giornata internazionale della nonviolenza viene commemorata il 2 ottobre, data di nascita del Mahatma Gandhi. è stata promossa dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite il 15 giugno 2007 e celebrata per la prima volta il 2 ottobre 2007.

« Ci sono molte cause per le quali sono pronto a morire, ma nessuna per cui sono pronto ad uccidere. » Mahatma Gandhi

La risoluzione dell’Assemblea generale chiede a tutti i membri delle Nazioni Unite di commemorare il 2 ottobre in maniera adeguata così da “divulgare il messaggio della nonviolenza, anche attraverso l’informazione e la consapevolezza pubblica.”
La risoluzione riafferma “la rilevanza universale del principio della nonviolenza” ed “il desiderio di assicurare una cultura di pace, tolleranza, comprensione e nonviolenza”.
Presentando la risoluzione all’Assemblea Generale per conto dei 140 co-sostenitori, il Ministro degli Esteri indiano, Anand Sharma, ha dichiarato che l’ampio sostegno da più parti alla risoluzione riflette il rispetto universale per il Mahatma Gandhi e la rilevanza attuale della sua filosofia. Citando le ultime parole del leader, ha dichiarato: «La nonviolenza è la più grande forza a disposizione del genere umano. è più potente della più potente arma di distruzione che il genere umano possa concepire».

Martin-Luther-KingDefinizione di nonviolenza
Il principio della nonviolenza – noto anche come resistenza nonviolenta – rifiuta l’uso della violenza fisica o verbale, al fine di raggiungere obiettivi sociali o cambiamenti politici, e perseguire la Verità . Spesso viene descritta come “la politica della gente comune”, questa forma di lotta sociale è stata adottata in massa delle popolazioni di tutto il mondo nelle campagne per la giustizia sociale.

 

fonte Wikipedia

Ott
3
Dom
Giornata mondiale dell’habitat
Ott 3 giorno intero

Come ogni anno dal 1995 il primo lunedì di ottobre è stato designato dalle Nazioni Unite Giornata mondiale dell’habitat. In questo sito abbiamo convenzionalmente segnalato la giornata ricorrente con il 3 ottobre.

La giornata mondiale dell’Habitat è stata stabilita dall’Assemblea generale della Nazioni unite con la risoluzione 40/202 e celebrata per la prima volta nel 1986.

habitatNel 2014, in occasione della GMH  il segretario generale dell’ ONU, Bn Ki-Moon ha dichiarato

«Quest’anno la Giornata mondiale dell’habitat è votata a dare una voce agli abitanti delle baraccopoli. Spesso, le persone nelle baracche vivono nell’anonimato, senza indirizzo, senza censo e nessuna idea che la loro condizione di vita possa migliorare […] Ascoltiamo dalle persone che vivono nelle catapecchie cosa ha funzionato e cosa no, e cosa serve fare.»
(This year, World Habitat Day is devoted to giving a voice to slum dwellers. Often, people in the slums live in near-anonymity — no address, no census and no idea when their living conditions will improve […] Let us hear from people who live in slums what has worked and what has not and what we need to do. )

fonte http://unhabitat.org

Ott
4
Lun
Giornata mondiale degli animali
Ott 4 giorno intero

degli animaliIl 4 ottobre, giorno di san Francesco, è anche la Giornata mondiale degli animali. Una ricorrenza importante, in un Paese in cui più del 50 per cento delle famiglie possiede un animale d’affezione, che promuove la cultura del rispetto e della cura degli animali da compagnia, celebra il rapporto unico e speciale tra gli uomini e i loro pet e riconosce i numerosi modi in cui i nostri amici a quattro zampe ci arricchiscono la vita.

Ma la Giornata mondiale degli animali è anche un’occasione per aiutare i quattro zampe meno fortunati, grazie alle tante iniziative messe in campo per l’occasione.

degli animalifonte www.oggi.it

Ott
5
Mar
Giornata mondiale degli insegnanti
Ott 5 giorno intero

Dal 1993 l’Unesco ha individuato nel 5 ottobre la Giornata mondiale dell’insegnante ed è stata scelta perché proprio in quella data, nel 1966, si è tenuto un Congresso speciale, organizzato congiuntamente fra Unesco e Oil (Labour International Organization).

L’incontro, all’epoca, era finalizzato ad elaborare e adottare una “Raccomandazione” sulla condizione degli insegnanti, un’esortazione indirizzata ai Governi e alle famiglie orientata a migliorare le condizioni di lavoro dei docenti: un’occasione per mostrare loro apprezzamento e riconoscenza.unesco

E in effetti, se si sfronda dalle sovrastrutture, anche millantatorie, che tanti costruiscono sul lavoro dei professori, quello dell’insegnante è un importante e delicato compito di formazione, di educazione e di guida all’adattamento efficace delle nuove generazioni nei confronti di un mondo in continuo e velocissimo cambiamento. Anche per questo oggi è più che mai importante avere bravi docenti ed ottimi educatori senza i quali appare difficile capire, ispirare, orientare, favorire lo sviluppo intellettuale, sociale ed emozionale dei giovani al fine di aprire loro le porte verso un mondo migliore e più giusto.

fonte www.tecnicadellascuola.it

Ott
7
Gio
Giornata mondiale del sorriso
Ott 7 giorno intero

Ogni primo venerdì del mese di ottobre (per convenzione abbiamo scelto il 7 ottobre) si celebra la Giornata mondiale del Sorriso. A ricordarcelo una grafica comparsa sulla home dei nostri profili facebook rappresentante un globo che sorride con la frase: “Regala un sorriso! Diffondi il buonumore e rendi felice qualcuno oggi! Buona giornata mondiale del sorriso.”people-500-smiling

 

Questa ricorrenza non vuole avere partito politico, nè religioso ma solo raccogliere laicamente tutto il mondo nell’atto del sorridere e della diffusione del buonumore. L’idea è nata dalla World Smile Foundation, organizzazione no profit con sede in Massachusetts che contribuisce a diffondere gesti positivi e l’utilizzo del logo sorridente per la loro promozione, nata nel 1999 ispirandosi all’icona “smile” di Harvey Ball, icona usata (e abusata?) nell’era dei social media.

fonte www.targatcn.it