Calendar

Dic
10
Mar
Giornata internazionale dei diritti degli animali
Dic 10 giorno intero

Il 10 dicembre del 1948 l’Assemblea delle Nazioni Unite redige la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, in essa viene dichiarato che il rispetto e la dignità  per ogni essere umano devono essere le basi fondamentali per la libertà , la giustizia e la pace nel mondo.
Alcuni anni fa persone, gruppi ed organizzazioni hanno iniziato a chiedere che tutto questo fosse esteso anche agli animali, e per questo il 10 dicembre è diventata la Giornata Internazionale per i Diritti Animali, un momento storico ed un’opportunità  per ricordare alla società  che la libertà , la giustizia ed il rispetto sono valori fondamentali per ogni singolo individuo, a prescindere dalla razza, il genere, la posizione sociale o la specie.

Different-petsfonte www.giornataperglianimali.org

Giornata mondiale dei diritti dell’uomo
Dic 10 giorno intero

La Giornata mondiale dei diritti umani è una celebrazione sovranazionale che si celebra in tutto il mondo il 10 dicembre di tutti gli anni. La data è stata scelta per ricordare la proclamazione da parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite della Dichiarazione universale dei diritti umani, il 10 dicembre 1948.

Eleanor_Roosevelt_and_Human_Rights_DeclarationL’istituzione formale della Giornata è avvenuta durante il 317º meeting globale dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite il 4 dicembre 1950, quando è stata promulgata la risoluzione 423(V) che invitava tutti gli stati membri e tutte le organizzazione concernenti ed interessate a celebrare la giornata nella maniera a loro più consona[1][2].

La Giornata è uno degli eventi di punta nel calendario del quartier generale delle Nazioni Unite a New York ed è onorata con conferenze di alto profilo politico ed eventi culturali come mostre o concerti riguardanti l’argomento dei diritti umani. Inoltre, in questa giornata vengono tradizionalmente attribuiti i due più importanti riconoscimenti in materia, ovvero il quinquennale premio delle Nazioni Unite per i diritti umani, assegnato a New York, ed il premio Nobel per la pace ad Oslo; oltre a questi premi, molte altre organizzazioni internazionali, non governative, civili ed umanitarie su tutto il pianeta scelgono questa giornata per eventi significativi.

fonte Wikipedia

Dic
11
Mer
Giornata internazionale della montagna
Dic 11 giorno intero

Giornata Internazionale MontagnaDesignata nel 2003 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, la Giornata internazionale della montagna è frutto del successo dell’Anno internazionale della montagna dell’Onu del 2002, che ha aumentato la consapevolezza globale sull’importanza delle montagne, ha stimolato la costituzione di comitati nazionali in 78 Paesi e rafforzato le alleanze promuovendo la creazione del partenariato internazionale per lo sviluppo sostenibile in regioni di montagna.

La crescita demografica, e con essa l’estendersi dell’agricoltura intensiva, hanno spinto molti piccoli contadini a spostarsi in altitudine, verso aree marginali e pendii ripidi, provocando una perdita di foresta, avverte il rapporto «Mountain Forests in a Changing World» (Le foreste di montagna in un mondo che cambia ndt.). Il rapporto fa notare che il cambiamento climatico è destinato a far aumentare le infestazioni e la diffusione di agenti patogeni, fattori anch’essi che contribuiscono a danneggiarne l’integrità . Il rapporto, prodotto congiuntamente dal Segretariato della Partnership delle Montagne, ospitato dalla FAO, e dall’Agenzia Svizzera per lo sviluppo e la cooperazione, è stato pubblicato a ridosso della Giornata Internazionale della Montagna dell’ONU, che si celebra l’11 dicembre.

fonte www.uncem.it

Giornata mondiale del tango
Dic 11 giorno intero

tango sensualeOgni anno, il 11 dicembre, si celebra in tutto il mondo il “Dia internacional del Tango“, per ricordare la nascita di due grandi del tango, la ‘Voz’ Carlos Gardel, nato l’ 11 dicembre del 1890 e ‘La Màsica’ Julio De Caro, nato l’11 dicembre del 1899.

Come molti sanno, il tango è un ballo basato sull’improvvisazione, caratterizzato da eleganza e passionalità . Il passo base del tango è il passo in sé, dove per passo s’intende il normale passo di una camminata.

La posizione di ballo è un abbraccio frontale più o meno asimmetrico, a seconda dello stile, in cui l’uomo con la destra cinge la schiena della propria ballerina e con la sinistra le tiene la mano, creando quindi una maggiore distanza tra la spalla sinistra dell’uomo e la destra della donna.

Poche regole semplici dettano i limiti dell’improvvisazione: l’uomo guida, la donna segue.

fonte http://palestraguidonia.com

Dic
18
Mer
Giornata internazionale dei migranti
Dic 18 giorno intero

Giornata migrantiNel 1997 numerose organizzazioni per i migranti di alcune regioni dell’Asia iniziarono a celebrare e a promuovere la data del 18 dicembre come Giornata Internazionale di Solidarietà  con i Migranti, scegliendo la data in cui, nel 1990, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite aveva adottato la Convenzione Internazionale per la tutela dei diritti di tutti i lavoratori migranti e dei membri delle loro famiglie.

La campagna ha portato l’ONU a proclamare ufficialmente nel 2000 la Giornata Internazionale dedicata ai Migranti.

fonte www.meltingpot.org

Dic
19
Gio
Giornata delle Nazioni Unite per la cooperazione Sud-Sud
Dic 19 giorno intero
Giornata delle Nazioni Unite per la cooperazione Sud-Sud

Per la celebrazione della Giornata delle Nazioni Unite per la cooperazione Sud-Sud che si celebra il 19 dicembre, l’Assemblea ha inoltre esortato tutte le organizzazioni delle Nazioni Unite e le istituzioni multilaterali ad intensificare i loro sforzi per gestire efficacemente l’uso della cooperazione Sud -Sud nel disegnare, nel formulare e nell’implementare i loro programmi regolari e di prendere in considerazione un crescente allocazione di risorse umane, tecniche e finanziarie per sostenere le iniziative legate a questa cooperazione.

fonte www.onuitalia.it

Dic
20
Ven
Giornata internazionale della solidarietà umana
Dic 20 giorno intero
Giornata internazionale della solidarietà umana

Il 20 dicembre si celebra la Giornata internazionale della solidarietà umana, istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 2005 (con la Ris. 60/209) che identifica la solidarietà come uno dei valori fondamentali e universali che dovrebbero essere alla base delle relazioni tra i popoli.

Nel 2002 l’Assemblea Generale ha istituito il Fondo mondiale per la solidarietà con l’obiettivo di sradicare la povertà e promuovere lo sviluppo umano e sociale nei paesi in via di sviluppo, in particolare tra i segmenti più poveri della popolazione.

La giornata internazionale per la solidarietà umana serve a ricordare a tutti l’importanza della solidarietà per il raggiungimento degli accordi internazionali sullo sviluppo sociale, inclusi i programmi d’azione delle conferenze internazionali e gli accordi multilaterali.

fonte unipd-centrodirittiumani.it

Dic
21
Sab
Giornata mondiale dello snowboard
Dic 21 giorno intero

giornata mondiale snowboard
World Snowboard Day, la Giornata mondiale dello snowboard che si celebra il 21 dicembre, è un evento di un giorno che offre l’opportunità di scoprire gratis lo snowboarding come uno sport e cultura in tutte le montagne del mondo. Coinvolge tutto il mondo dello snowboad: federazioni, marchi, scuole, resort, negozi, clup, associazioni e rider. WSD. Un evento creato dai protagonisti dello snowboard in tutto il mondo:

giornata mondiale snowboardCreato nel 2006 da EuroSIMA e dalla World Snowboard Federation (WSF). Dal 2010 la Outdoor Sports Valley association (OSV) è diventata partner cosi come il World Snowboard Tour, insieme alle industrie dello snowsport nord americane (SIA) e Corepower Asia con partner regionali. Tutte q uesta partnership aumentano la presenza in tutto il mondo del WSD.

fonte www.world-snowboard-day.com

Dic
22
Dom
Giornata mondiale dell’orgasmo
Dic 22 giorno intero

La singolare celebrazione della Giornata mondiale dell’orgasmo ebbe inizio nel 2006, e in occasione del solstizio d’inverno, due attivisti americani: Paul Reffell e Donna Sheehan, hanno pensato bene di fondare la ‘Giornata mondiale dell’orgasmo‘. Secondo i due fondatori e promotori dell’iniziativa, alla mezzanotte tra il 21 e il 22 dicembre, in tutto il mondo si sarebbe dovuto tentare l’esperimento di un grande orgasmo collettivo sincronizzato. Ovviamente non è chiara la situazione di come avvenga l’adesione all’evento. E’ tuttavia qualcosa di molto intimo, ma l’iniziativa esiste. Come slogan hanno utilizzato la canzone dei Beatles ‘Come Together’. Accompagnata da un testo: “Nel mondo si verificano oltre 100 milioni di orgasmi all’ora”.

orgasmo02

fonte www.http://www.news-24h.it

Gen
1
Mer
Giornata mondiale della pace
Gen 1 giorno intero

La Giornata mondiale della pace è una ricorrenza, celebrata dalla Chiesa cattolica, che cade il 1º gennaio di ogni anno. Scopo della Giornata è dedicare il giorno di Capodanno alla riflessione ed alla preghiera per la pace.

peace-dove-as-a-birthday-gift-for-my-sweLa ricorrenza è stata istituita da papa Paolo VI con un messaggio datato 8 dicembre 1967[1] ed è stata celebrata per la prima volta il 1º gennaio 1968.

Da quell’anno il Pontefice della Chiesa cattolica invia ai capi delle nazioni e a tutti gli uomini di buona volontà un messaggio che invita alla riflessione sul tema della pace.

fonte: Wikipedia

Gen
4
Sab
Giornata internazionale dell’alfabeto braille
Gen 4 giorno intero

world-braille-dayLa Giornata mondiale dell’alfabeto braille (World Braille Day) si celebra ogni anno il 4 gennaio per commemorare la nascita di Luis Braille che inventò l’alfabeto braille per permettere ai ciechi di leggere e scrivere normalmente.

Louis Braille nacque in Francia e all’età  di tre anni rimase accidentalmente cieco. Nonostante questo desiderava imparare a leggere e scrivere, nonostante la sua disabilità . All’età  di quindici anni sviluppò un sistema di simboli composta da puntini in rilievo sulla carta. I puntini possono essere facilmente percepiti con le mani e questo rende possibile leggere e scrivere anche ai ciechi.

fonte www.calendarlabs.com

Gen
13
Lun
Giornata mondiale del dialogo fra religioni e omosessualità
Gen 13 giorno intero

gay center (5)1171Il 13 gennaio 1998 Alfredo Ormando, intellettuale e poeta siciliano, si tolse la vita dandosi fuoco in piazza San Pietro, in segno di protesta contro l’omofobia delle gerarchie vaticane.
Da allora, ogni anno Arcigay organizza a Roma una commemorazione del sacrificio di Ormando.

Il bisogno di riflettere sul rapporto che le fedi religiose e i loro rappresentanti hanno con le persone lesbiche, gay e trans è ancora attuale come allora. Alcune confessioni hanno manifestato segnali di grande e significativa apertura, ma le grandi religioni monoteiste hanno continuato l’atteggiamento di condanna verso le persone omosessuali. Specialmente il Vaticano esprime delle posizioni che sempre più graffiano la coscienza e la sensibilità  di molti fedeli cattolici, chiudendo le porte al dialogo, che invece viene alimentato, spesso faticosamente ma con grande passione e convinzione, da molte comunità  religiose di base.

fonte www.january13.org

Gen
16
Gio
Giornata mondiale della neve
Gen 16 giorno intero

La Giornata mondiale della neve viene celebrata ogni anno a partire dal 2012 con eventi patrocinati dalla Federazione Internazionale dello Sci. Si celebra la terza domenica di gennaio (convenzionalmente abbiamo indicato il 16 su questo sito) ed è parte del progetto “Snowkidz” per l’avvicinamento dei giovani allo sci.

neve

fonte www.world-snow-day.com

 

Gen
17
Ven
Giornata internazionale della pizza italiana
Gen 17 giorno intero
Il 17 gennaio è la Giornata internazionale della pizza italiana, che viene festeggiata nei ristoranti in tutto il mondo nella forma più popolare della margherita ma anche nelle versioni creative contemporanee dei diversi chef a significare l’evoluzione di una ricetta storica nel tempo e nello spazio.
mangiare-la-pizza
E’ quanto afferma la Coldiretti in occasione della decima edizione della Giornata della cucina italiana promossa dal Gruppo virtuale dei cuochi italiani (Gvci), che hanno deciso in migliaia di preparare contemporaneamente in tutti i continenti il simbolo culinario del made in Italy, che genera un business che ha superato nel 2016 i 100 miliardi di euro a livello globale.
La passione per la pizza è diventata planetaria, con gli americani che sono i maggiori consumatori con 13 chili a testa, mentre gli italiani guidano la classifica in Europa con 7,6 chili all’anno, e staccano spagnoli (4,3), francesi e tedeschi (4,2), britannici (4), belgi (3,8), portoghesi (3,6) e austriaci, che con 3,3 chili di pizza pro capite annui chiudono questa classifica.
E con la diffusione si sono moltiplicati le versioni più inimmaginabili, da quella hawaiana con l’ananas a quella di pollo fino alle banane secondo le diverse tradizioni culinarie. Il problema dell’originalità degli ingredienti riguarda in realtà anche l’Italia dove quasi due pizze su tre servite in Italia che – continua la Coldiretti – sono ottenute da un mix di ingredienti provenienti da migliaia di chilometri di distanza senza alcuna indicazione per i consumatori, dalla mozzarella lituana al concentrato pomodoro cinese, ma c’è anche l’olio tunisino e il grano ucraino.
Una situazione che mette a rischio un settore che realizza un fatturato di 10 miliardi di euro in Italia dove sono almeno 100 mila i lavoratori fissi nel settore della pizza ai quali – sottolinea la Coldiretti – se ne aggiungono altri 50 mila nel fine settimana, secondo i dati dell’Accademia Pizzaioli.
Ogni giorno solo in Italia – continua la Coldiretti – si sfornano circa 5 milioni di pizze nelle circa 63mila pizzerie e locali per l’asporto, taglio e trasporto a domicilio, dove si lavorano in termini di ingredienti durante tutto l’anno 200 milioni di chili di farina, 225 milioni di chili di mozzarella, 30 milioni di chili di olio di oliva e 260 milioni di chili di salsa di pomodoro.
pizza napoletana
L’Italia è entrata nel Guinness World Record del quale è stata pubblicata e messa in vendita l’edizione 2017 con l’impresa della ‘Pizza più lunga del mondo’ realizzata il 18 maggio 2016 a Napoli, giorno in cui 5 forni a legna appositamente progettati e costruiti esclusivamente per l’occasione, riuscirono a cuocere 1853,88 metri di pizza.
Un record che – sostiene la Coldiretti – non poteva appartenere che all’Italia dove la nascita della margherita è documentata da una lettera del capo dei servizi di tavola della Real Casa Camillo Galli che nel giugno del 1889 convocava il cuoco Raffaele Esposito della pizzeria Brandi al Palazzo di Capodimonte, residenza estiva della famiglia reale, perché preparasse per Sua Maestà la Regina Margherita la pizza che per la prima volta venne realizzata con pomodoro, mozzarella e basilico, che rappresentavano la bandiera italiana.
E non è un caso che oggi per il 39% degli italiani ritiene che la pizza sia il simbolo culinario dell’Italia, secondo un sondaggio del sito www.coldiretti.it, e che la pizza sia la parola italiana più conosciuta all’estero con l’8%, seguita dal cappuccino (7%), dagli spaghetti (7%) e dall’espresso (6%), secondo un sondaggio on line della SocietàDante Alighieri.
Fonte AdnKronos
Gen
26
Dom
Giornata mondiale per i malati di lebbra
Gen 26 giorno intero

10_stati-preunitari_672-458_resizeNel 1954, si celebrava la prima Giornata mondiale dedicata ai malati  di lebbra. L’aveva ideata Raoul Follereau, giornalista e scrittore francese, ma soprattutto instancabile apostolo dei lebbrosi e “ambasciatore dei poveri presso i poveri”. Fu infatti Follereau a risvegliare l’opinione pubblica internazionale sulla disumana condizione di milioni di malati del morbo di Hansen, ancora relegati nei ghetti dei lebbrosari nonostante esistessero già  cure efficaci e di basso costo. Fu lui, vero «vagabondo della carità », a visitare instancabilmente i lazzaretti in cui erano confinati i lebbrosi, abbracciandoli per dimostrare anche visivamente che la malattia non era così contagiosa e che poteva essere sconfitta. Fu lui a ideare clamorose iniziative, come la richiesta alle superpotenze Usa e Urss dell’equivalente di due bombardieri atomici per sconfiggere definitivamente la malattia, e a lanciare slogan contro la «lebbra peggiore di tutti»: l’egoismo, perché «La civiltà è amarsi. Nessuno ha il diritto di essere felice da solo». A lui si debbono in grandissima parte i risultati ottenuti nel secolo scorso nella lotta contro una malattia che era considerata più infamante della peste.
Raoul Follereau è morto nel 1977 ma la sua eredità  vive sotto la bandiera di numerose Fondazioni a lui ispirate, poiché i nuovi casi di lebbra sono tuttora 200.000 all’anno. La battaglia continua.

«Il tesoro che vi lascio, è il bene che io non ho fatto, che avrei voluto fare e che voi farete dopo di me» (Le trésor que je vous laisse, c’est le bien que je n’ai pas fait, que j’aurais voulu faire, et que vous ferez après moi).

fonte www.vaticanstate.va